SET

05

2018

VIAGGIO A NEVERWOOD

VIAGGIO A NEVERWOOD

Una passeggiata onirica in un bosco invernale, tra nuove soluzioni cromatiche e suggestioni materiche capaci di tracciare un inatteso viaggio dei sensi.
Sono queste le ispirazioni di NEVERWOOD, la collezione AI 2018/19 di Santaniello.

Perché non c’è moda senza tessuto, ed è proprio da quest’ultimo che ancora una volta scaturisce l’ispirazione di Antonio Santaniello, direttore creativo del brand.

Come il mondo che cerca nella natura la propria materia prima, Antonio sceglie e rielabora i tessuti nell’intento di ottenere effetti insoliti, strutture fuori-legge e combinazioni sperimentali che, in fase tintoriale, rivelano potenzialità espressive ancora inesplorate.

Nella costante ricerca di simbiosi tra sartorialità e innovazione che distingue l’approccio stilistico di Santaniello, la tintura in capo supera la finalità del classico effetto used e si apre a nuove soluzioni creative che impreziosiscono ogni capo rendendolo unico nel suo genere.

La collezione AI 2018/19 del brand salernitano nasce dalle atmosfere di una passeggiata immaginaria nel bosco d’inverno, là dove tutto è possibile e inaspettato.
NEVERWOOD è una sofisticata e ironica fuga dalla realtà: una divagazione creativa consapevole, che si addentra tra le fronde della sperimentazione senza mai scordare le leggi rigorose e innate dei capi sartoriali.

Sono le prime ore del mattino, nel bosco.

La nebbia avvolge tutto con la sua luce lattiginosa e ingiallita.
La vegetazione assume i toni del blu, la visibilità ridotta rende indispensabile affidarsi al tatto.
Da queste suggestioni deriva l’esigenza di lavorare con tessuti in rilievo e fantasie che superano la superficie bidimensionale.
Il tessuto non va semplicemente guardato, l’esperienza del capo è una questione di tatto.
Come la sensazione viscosa del muschio, interpretata in combinazioni di cotone e ciniglia con effetto vellutato.
Passo dopo passo, nel bosco che non c’è la luce del giorno filtra tra la vegetazione tingendo i capi con tutte le sfumature dei colori naturali, dal beige delicato della nebbia al marrone intenso della corteccia umida di bruma.

A regnare è una semplicità naturale, declinata nel nuovo concetto di look monocromatico che prevede l’abbinamento di materiali diversi, ma tinti dello stesso colore.

Il risultato è un giocoso percorso di toni, in cui le leggere differenze di cromia sono dovute a un diverso assorbimento tintoriale che varia da materiale a materiale, da capo a capo.

(Nella foto allestimento Neverwood presentato in anteprima a Pitti Uomo – Gennaio 2018)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*